Modellismo (prima serie)

modellismo1

    Il primo numero fu pubbicato nel giugno del 1945 a Roma per iniziativa di Gastone Martini (zio Falcone, già direttore dell'Aquilone) che ne fu il direttore, con Giampiero Janni redattore capo.
    Fu la prima rivista italiana a larga diffusione (distribuita cioè a tutte le edicole italiane) dedicata esclusivamente al modellismo, prevalentemente, specie nei primi anni, ma non solo, all'aeromodellismo. Il successo sembrò, per l'epoca, enorme ma durò solamente per alcuni (purtroppo pochi) anni.
    Ebbe numerosi altri redattori e collaboratori famosi : Adriano Castellani, Carlo Tione, Uberto Travagli, Loris Kanneworff , Mario Gialanella, Paolo Vittori, Giuseppe Ciampella, Giovanni Ridenti, . . . In seguito vi furono anche collaboratori fissi ("redazioni"!) a Milano e a Torino.
    Nominalmente si diede una periodicità quindicinale, ma all'inizio sopratutto usciva un numero quando poteva! Cioè ogni due o tre mesi. Poi un numero ogni mese circa fino a raggiungere faticosamente una periodicità mensile esatta.
    Bellissime furono le prime copertine illustrate: veri e propri quadri. Famose quelle di Ercole Arseni, ma stupende anche quelle di P. ed F. Filipponi. Anche i disegni tecnici di Arseni furono delle vere opere d'arte. Non da meno, all'inizio, anche le copertine con fotografie, vedi per esempio quella della copertina del primo numero (chissà chi l'ha fatta? probabilmente lo stesso Giampiero Janni). Dal numero 40 circa non vi furono più illustrazioni o foto artistiche ma foto a colori spesso di cronaca modellistica (gare o manifestazioni).
    È la rivista che - per motivi sentimentali (modellisticamente mi sono formato su di essa) - amo di più.
    Era una rivista ricchissima di disegni costruttivi e disegni al tratto.
    Per alcuni numeri furono accluse delle belle tavole a grandezza naturale.
    Modellismo interruppe, purtroppo, l'attività nel 1956. Ne uscirono in tutto 72 splendidi ineguagliabili (ed ineguagliati) numeri.
    Qui a sinistra l'indice dell'ultimo numero.

    Nel 1993 Cesare De Robertis ha iniziato a pubblicare una rivista con il nome di "Modellismo" (qui chiamata M. II serie) in qualche modo erede della pubblicazione di Gastone Martini. Qualche anno più tardi aveva anche dato inizio alla stampa di "Modellismo reprints", cioè la ristampa del vecchio "Modellismo", purtroppo interrotta al numero 55 (su 72). Chi vedendo questa pagina si fosse innamorato del vecchio "Modellismo" può provare a chiedere se sono ancora disponibili dei numeri di "Modellismo reprints" ed anche a sollecitarne la ripresa delle pubblicazioni: . Alcune copie sono sicuramente disponibili anche presso il negozio "L'Aquilotto": .


Le Copertine
    Per comodità sono state raggruppate in gruppi di 9: (1-9), (10-18), (19-27), (28-36), (37-45), (46-54), (55-63), (64-72). Finalmente sono tutte presenti.


Le Controcopertine
    Per molti numeri l'ultima pagina di copertina ha ospitato dei bellissimi disegni di modelli "solidi" di aeroplani. Fa eccezione la Cisitalia di Giampiaro Janni che era, ovviamente, la riproduzione di una bellissma autevettura sportiva dell'epoca, dotata di motore e vincolata da due cavi a procedere su di una traiettoria circolare.


Gli Indici

    numero 01 ,     numero 02 ,     numero 03 ,     numero 04 ,     numero 05 ,     numero 06 ,
    numero 07 ,     numero 08 ,     numero 09 ,     numero 10 ,     numero 11 ,     numero 12 ,
    numero 13 ,     numero 14 ,     numero 15 ,     numero 16 ,     numero 17 ,     numero 18 ,
    numero 19 ,     numero 20 ,     numero 21 ,     numero 22 ,     numero 23 ,     numero 24 ,
    numero 25 ,     numero 26 ,     numero 27 ,     numero 28 ,     numero 29 ,     numero 30 ,
    numero 31 ,     numero 32 ,     numero 33 ,     numero 34 ,     numero 35 ,     numero 36 ,
    numero 37 ,     numero 38 ,     numero 39 ,     numero 40 ,     numero 41 ,     numero 42 ,
    numero 43 ,     numero 44 ,     numero 45 ,     numero 46 ,     numero 47 ,     numero 48 ,
    numero 49 ,     numero 50 ,     numero 51 ,     numero 52 ,     numero 53 ,     numero 54 ,
    numero 55 ,     numero 56 ,     numero 57 ,     numero 58 ,     numero 59 ,     numero 60 ,
    numero 61 ,     numero 62 ,     numero 63 ,     numero 64 ,     numero 65 ,     numero 66 ,
    numero 67 ,     numero 68 ,     numero 69 ,     numero 70 ,     numero 71 ,     numero 72 .


Gli Articoli


Le Tavole

    Le tavole in scala 1:1 non sono state allegate a tutti i numeri. Poichè sono "troppo belle" non posso fare a meno di mettere nel sito tutte quelle che ho a disposizione. In realtà credo che siano tutte quelle pubblicate.


I Disegni

    E' impossibile elencare tutti i disegni pubblicati. Le riviste di una volta infatti erano quasi completamente prive di articoli di recensione di prodotti industriali ed assai poche erano le cronache agonistiche o di manifestazioni e quindi erano piene di disegni per i modellisti, che erano tutti autocostruttori (NO ARF !!!, ed assai poche scatole di montaggio, qualche pacco di materiali), ed anche di articoli tecnici di tutti i livelli. Ecco pero` qualche esempio (stupite gente, stupite gente, direbbe Arbore):


Le Pubblicità
    Alcune pubblicità d'epoca sono degne di esser gustate per il loro aspetto grafico e comunque interessanti: hanno sempre il fortissimo sapore dolce/amaro della nostalgia.